ULTIMI POST PUBBLICATI

LIVE TRACKING : 23/9, 2017 (DALLE 0730)

LIVE TRACKING : 23/9, 2017 (DALLE 0730)
CLICCA PER ACCEDERE

domenica 19 agosto 2012

Disumanza IV ovvero... mtb del 19/08 (115 km x 1400 mt)

Bookmark and Share
Oggi ha avuto luogo la Disumanza IV ove la Disumanza I si è corsa il 12/8 - e scrivente era presente - e la II e la III si sono corse il 13/8 e il 14/8. Come qualcuno ha capito dai partecipanti e dalle modalità trattasi delle ricognizioni di tratti della gara a tappe che organizzeremo il prossimo anno. Scrivente era presente alla ricognizione della 1^ tappa mentre il lunedì ed il martedì ero assente. Oggi toccava a me fare la ricognizione di alcuni tratti ed originariamente sarei dovuto essere da solo in quanto trattasi di uscite "chiuse". Fortunatamente ho ricevuto la chiamata di Andrea, il patron della Divinus Bike (che era a conoscenza della mia uscita) che mi comunicava che sarebbe venuto con alcuni del suo team, il Presidente in primis e  quindi Nicola e Marco. E' sempre bello fare delle uscite con bikers con i quali sei in sintonia e con i quali collabori da qualche anno. Eccoci quindi bypassare il tratto iniziale (già fatto domenica scorsa) e ci ritroviamo a Borgo Venezia per andare a prendere il Bus&Bike che da Porta Vescovo a Verona ci avrebbe portato a San Giorgio. 

Bus stracarico perchè il giorno della ns uscita coincideva con un'uscita dei Pedalaparco capitanata da Fabrizio con la presenza del Maestro e di Remigio (B.) Mentre Fabrizio cercava inuilmente di carpire informazioni sul percorso fatto domenica scorsa eccoci arrivare a San Giorgio con 30' di ritardo. Alle 11 partiamo ed eccoci fare la Translessinia e quindi procedere verso ovest fino a sconfinare in Trentino e quindi Valdadige, basso Baldo e quindi Verona. 115 km pedalati con circa 1400 mt di dislivello tra ciacole e panorami mozzafiato oltre a tratti da reclame per la mountain bike. Varie soste panozzi e coca e mentre a Sega becchiamo l'Orlandi in solitaria che si aggrega a noi per la pausa panino e, ad inizio salita per il Corno, si aggrega per un tratto il Poltro, che rimane con noi per qualche ora. Deviazione non prevista (solo per la foto) per il Corno d'Aquiglio (o d'Aquilio a seconda delle carte) dove ribecchiamo l'Orlandi in arrivo mentre noi ripartiamo (eravamo arrivati per vie diverse). Via verso la Valdadige (e il Poltro fa rientro verso casa) e in direzione lago. Arriviamo a Verona dopo 7h13' pedalate non senza una spettacolare sosta birra a 20 km dall'arrivo. Stupenda uscita con bikers che vivono la mountain bike come la vivo e la intendo io. 
Alla prossima!

Nessun commento:

Posta un commento