ULTIMI POST PUBBLICATI

LIVE TRACKING : 28/7, 2017 (DALLE 0830)

LIVE TRACKING : 28/7, 2017 (DALLE 0830)
CLICCA PER ACCEDERE

venerdì 17 aprile 2015

Mtb hike "Salamander" on 17/4, 2015 (77 km x 2822 mt+).

Bookmark and Share

Escursione mtb - insieme ad Ale  - di quelle toste come da pianificazione, anche se originariamente domani avrebbe dovuto avere luogo la "Lessinia Spring IV"  con i suoi 3000 mt+ di dislivello ma la situazione neve oltre i 1600 mt+ non permette il passaggio, ad oggi, su alcuni dei tratti che avevamo deciso di fare. 
Le condimeteo previste domani ci impongono di anticipare ad oggi l'escursione e quindi, permesso muniti, in mattinata partiamo lungo un percorso tra le colline ad est della provincia tra la Val d'Illasi, Val d' Alpone e la Val Tramigna. 
Decidiamo di partire da Monteforte con l'idea di fare un mix di tratti Granfondo e Marathon della zona est, nella fattispecie Divinus Bike, Soave Bike e Tre Valli. 

Le previsioni meteo non sbagliano e partiamo con leggera pioggia che ci farà compagnia fino alle 12 circa senza comunque risultare fastidiosa.

Innumerevoli i tratti ed i punti caratteristici toccati e ben conosciuti dai bikers scaligeri:
il Pigno, Castelcerino, monte Bastia, monte Mirabello, monte Serea, monte Tre Punte di Prealta, monte Soeio, monte Bellocca, Rancani, Finetti, Capitello S.Anna, monte Garzon, Campiano, la Cadalora e tanti altri.

Tratti fatti nel senso originale ed in senso contrario, salite spaccagambe, discese tecniche o veloci, comunque sempre impegnative.

La salamandra fotografata presso i Rancani fornisce il nome dell'escursione, con altri animali visti nei boschi, in particolare un capriolo, un fagiano ed una lepre.
Ne esce fuori un'escursione per gambe abituate a rilanciare l'andatura in ragione del continuo mangia e bevi, un percorso non proprio adatto alle mie caratteristiche in quanto preferisco la montagna con lunghe salite ma mi adeguo, ben sapendo comunque che conviene conservarne sempre perché finire la benzina in un percorso come questo non conviene,  pena saltare, magari a 10 chilometri dalla fine.
Leggera crisi tra i 1500 ed i 1800 mt+ di dislivello poi risolta ma occorre sottolineare che ai 50 km circa avevamo già 2000 mt+ 

La pioggia leggera del mattino impone di coprirci e le temperature diminuiscono man mano che si sale di quota con il minimo di 9° al gpm del Monte Bellocca mentre più in basso la media era di 14°. 

Alla fine ritorniamo a Monteforte 

chiudendo con 77 km e 2822 mt+.

Il cardio di giornata, con bpm medio di 137 e max 175.

See ya!


2 commenti:

  1. questa volta,siamo usciti indenni
    dal temibile "venerdi 17"...

    RispondiElimina